Obsolescenza: Hardware e supporti informatici

Introduzione
La rapida obsolescenza del materiale hardware è una costante in questo settore fin dal momento della sua nascita, 50 anni fa. La potenza, la velocità o il costo per unità si sono moltiplicati per più ordini di grandezza per diversi anni per quanto riguarda la velocità della CPU, la densità dei chip di memoria, la capacità dei supporti di memoria, la velocità dei processi video e quella della trasmissione dati.

Cambiamenti così straordinari fanno aumentare la velocità dell’obsolescenza. I nuovi computer sostituiscono quelli più vecchi non soltanto perché sensibilmente più rapidi, più efficaci e di maggior capacità (e tutto questo già di per sé rappresenta un incentivo notevole all’aggiornamento), ma anche perché permettono un salto di qualità per quanto riguarda le loro funzionalità. Interi settori dell’informatica, il software e i formati di file con cui vengono realizzati, non potrebbero esistere oggi se la parte hardware non avesse avuto un’evoluzione di questa portata. Tra questi è possibile citare CAD, le immagini digitali, la produzioni di materiale audio e video, la simulazione, la grafica per navigare nel Web.

Perciò il nuovo hardware apre la porta a software nuovi e più efficienti, cosa che implica l’obsolescenza dei software stessi e dei formati di file. Il nuovo software non girerà sul vecchio hardware, e questo aumenta l’obsolescenza dell’hardware. Allo stesso tempo, il nuovo hardware porta a nuove tecnologie, come le connessioni delle periferiche (esempio: le porte Firewire e USB hanno sostituito le porte seriali RS-232 e quelle parallele Centronics) e i supporti di memoria (ad esempio le chiavi USB e i CD hanno sostituito i floppy disk). Questi cambiamenti spingono ad abbandonare le vecchie periferiche e i computer compatibili.

Tipologie di supporti digitali
La natura del supporto fisico in cui vengono immagazzinati i dati digitali rappresenta una notevole sfida per la conservazione digitale. La grande varietà di tipi di supporti, la loro obsolescenza spesso rapida a causa dell’evoluzione tecnologica e la loro vulnerabilità al degrado fisico contribuiscono a peggiorare la situazione.

I supporti digitali di memoria sono di solito divisi in tre categorie: dischi, nastri e supporti solid state. Ogni categoria si suddivide in più sottocategorie, che comprendono supporti di memoria integrati (il lettore e il supporto formano un’unica unità) e supporti rimovibili.

Dischi
Magnetici (hard drive fissi)
Magnetici (rimovibili)
  Pack [pila] di hard disk
  Floppy
  Zip, Jaz, ecc.
Magnetico-ottici (scrittura unica, lettura/scrittura)
Ottici (solo lettura, scrittura unica, registrabili, lettura/scrittura)
Nastri
Bobine
Cassette
Cartucce
Solid State
CompactFlash, Memory Stick, Smart Media (scheda di memoria per fotocamere digitali)
Chiavi o schede di memoria USB, supporti a forma di penna, di portachiavi (supporti di memoria portatili fino a 2 GB)
Lettori Flash (IDE e SCSI) che usano standard di hard disk, spesso per un utilizzo in ambito industriale o militare, in condizioni di temperature difficili, urti, polvere, ecc (capacità: fino a 61 GB)

dischi che rimpiccioliscono

Tendenze che favoriscono l’obsolescenza
Diverse tendenze tecnologiche favoriscono l’obsolescenza dei supporti di memoria. Queste appaiono chiaramente da una rapida occhiata alla nostra Camera degli Orrori, e includono:

Diminuzione delle dimensioni fisiche
>> hard drive (24" –› 1" in 40 anni)
>> floppy disk (8" –› 5.25" –› 3.5" in 10 anni)
>> supporti ottici (14" –› 2" in 20 anni)

Aumento della capacità di memoria
>> hard drive (5MB –› 400 GB, 1TB previsto da qui al 2007)
>> cartucce a nastro (previste cartucce da 1TB)
>> supporti ottici da 12cm (650MB –› 54GB, 100GB previsti da qui al 2007)

Diminuzione del costo unitario
>> hard drive (la diminuzione più rapida)
>> cartucce a nastro
>> supporti ottici (la diminuzione più lenta)

Altre tendenze, variabili a seconda dei supporti
>> affidabilità (di solito in aumento)
>> fragilità (variabile)
>> stabilità (di solito in aumento)
>> tempo trascorso prima dell’obsolescenza (variabile)

Consulta le risorse.