Panoramica

4a. Trusted Digital Repositories:

Il documento TDR presenta cinque capitoli più appendici varie

Contenuti TDR
1. TDR: Trusted Digital Repositories
2. Attributi di un TDR
3. Responsabilità di un TDR
4. Certificazione di un TDR
5. Riassunti e raccomandazioni
Appendici:
A. Panoramica tecnica di un OAIS
B. Evoluzione del grado di “affidabilità” nei sistemi informatici
C. Checklist delle responsabilità operative
Glossario
Risorse scelte

 

Punti da mettere in evidenza:
>> Le discussioni sull’affidabilità nel capitolo 1 e nell’appendice B sono estremamente utili. Un archivio digitale può dichiarare di essere affidabile e aspettare che i potenziali stakeholders (depositanti, ricercatori, sponsor, ecc) lo riconoscano come tale. Tuttavia l’affidabilità si costruisce col tempo, e un archivio digitale veramente affidabile deve continuare a rispondere a precisi requisiti per rimanere, appunto, affidabile. Queste parti del documento sono perciò strettamente collegate alla necessità di standardizzazione da parte degli archivi digitali.
>> Il capitolo 2 del documento TDR definisce gli attributi di un trusted digital repository. Questo capitolo è da considerarsi il più interessante, ma questo non dovrebbe portare a trascurare le altre parti del testo.
>> Il capitolo 3 sulle responsabilità elenca le responsabilità organizzative, amministrative e operative basilari. Alcune di queste responsabilità sono affrontate nel capitolo 5 di questo tutorial ma è consigliabile scorrere la lista completa e vedere come ogni elemento può essere associato alla vostra organizzazione.
>> Il capitolo 4 sulla certificazione è una delle rare fonti attuali sull’argomento. Un progetto di sviluppo dello standard ISO dà vita ad una serie di iniziative recenti per fissare audit e protocolli di certificazioni per i digital repositories.
>> Le raccomandazioni contenute nel capitolo 5 possono essere considerate come un piano di lavoro generale a breve termine per la comunità che si occupa di conservazione digitale. Queste raccomandazioni coprono una gamma di argomenti-chiave: certificazione, tools necessari, modelli di collaborazione, progettazione e sviluppo di sistemi completi di archiviazione, diritti di proprietà intellettuale, strategie di conservazione e metadati.
>> La panoramica dello standard OAIS nell’appendice A può rappresentare un’introduzione per una lettura più approfondita del documento OAIS. Tuttavia non sostituisce la lettura di quel documento.
>> La checklist dell’appendice C è un breve riassunto delle responsabilità operative.