Scelta delle collezioni per la conservazione

Solidità organizzativa

Gli oggetti digitali possono essere complessi ed avere limiti mutevoli e mal definiti. Possono essere effimeri oppure mutare. Il loro valore a lungo termine è difficile da prevedere.

 Le organizzazioni investono nel futuro delle collezioni digitali che decidono di conservare. Queste decisioni devono essere prese sulla base di informazioni valide, devono essere coerenti, documentate e da rivalutare nel corso del tempo. Devono essere sviluppati protocolli di selezione per determinare qual è il valore degli oggetti digitali per l’organizzazione. Scelta delle collezioni per la conservazione

 

0101 I protocolli e i tools che sostengono e rendono possibile la scelta delle collezioni digitali devono essere continuamente aggiornati e perfezionati. I criteri di valutazione per gli archivi, quelli di scelta per le biblioteche, quelli di acquisizione per i musei, sono tutti all’origine di tools basati su regole. Una volta fatta la scelta, i tools di immissione devono essere pronti ad applicare questi criteri.

$$$$ Le organizzazioni devono investire nelle collezioni digitali che decidono di conservare a lungo termine in modo oculato. Alcuni oggetti digitali possono presentare maggiori problemi di conservazione - e di conseguenza maggiori spese - se i loro creatori non rispettano gli standard, scelgono formati nuovi o non ancora testati, si fidano molto di software difficili da leggere e da capire, o dimenticano di includere una documentazione sufficiente negli archivi digitali. Non prendere in considerazione il tempo o le spese extra per correggere queste lacune rischia di aumentare il volume di attività in modo inaspettato o di determinare l’incapacità stessa di conservare gli oggetti digitali.

Esercizio
 

1. La vostra organizzazione ha una politica che regola l’ammissione delle collezioni digitali nel programma di conservazione digitale?

2. Conoscete un tool, esistente o in fase di sviluppo, che possa permettere una scelta e una valutazione automatica del contenuto digitale?

 
...
 
...